Eritemi solari? Si curano con le erbe

bellezza, pelle, salute  


Con l’arrivo dell’estate, aumenta l’esposizione ai raggi solari, specie nelle spiagge. Non tutti seguono il consiglio di schermare la propria pelle con apposite creme protettive, e ciò genera la diffusione di eritemi, che colpiscono maggiormente le persone con carnagione chiara e delicata, ma anche chi, sbagliando, evita di applicare la giusta protezione cutanea.

Se sei stato colpito da un’eritema solare, niente paura: puoi seguire i nostri consigli per risolvere il problema naturalmente.

Per prima cosa, è opportuno interrompere l’esposizione ai raggi solari almeno per una settimana. Se proprio non puoi farne a meno, ti raccomandiamo di coprirti con indumenti opportuni (usa un cappellino per proteggere il viso) e di applicare sulle zone colpite una crema solare ad altissima protezione: ciò impedirà all’eritema di espandersi ulteriormente.

Il passo successivo che ti consigliamo di compiere è quello di utilizzare la borragine: si tratta di una pianta erbacea annuale della famiglia delle Boraginaceae, originaria dell’Oriente, dalle foglie ovali, ellittiche, cinque petali, disposti a stella, di colore blu-viola. La borragine si trova in erboristeria: le sue foglie sono vendute in confezione, sia fresche che secche. Acquista in erboristeria una confezione di foglie di borragine da 50 grammi, e aggiungi le foglie in un pentolino pieno di acqua bollente, quindi lascia riposare il tutto per una decina di minuti. Filtra poi le foglie dall’infuso e mettile da parte.

Lascia intiepidire l’infuso, e nel frattempo procurati della garza. Bagna la garza nell’infuso e applicala sulle zone colpite dall’eritema solare, tenendole a contatto con la pelle per almeno una ventina di minuti. Ripeti l’applicazione per due o tre volte al giorno, finchè l’eritema non sarà andato via completamente. Considera che più volte farai gli impacchi, più velocemente scomparirà l’eritema solare.

Prendi poi le foglie di borragine che avevi messo da parte, e avvolgile ognuna in un pezzetto di garza. Applicale quindi sulle parti più colpite e lasciale a contatto per un’oretta.

In generale, potrai applicare questo sistema, oltre che per curare gli eritemi solari, anche per lenire la pelle infiammata anche da semplici scottature.